Esposizione dei prezzi in vetrina

Pubblicità dei prezzi

Esporre i prezzi non solo è obbligatorio ma rappresenta anche un’ottima strategia di marketing da mettere in pratica. La normativa sulla disciplina del settore commerciale parla chiaro: ” le merci esposte per la vendita al minuto nelle vetrine esterne o all’ingresso del locale, o nelle immediate adiacenze dell’esercizio, su aree pubbliche, sui banchi di vendita, devono recare, in modo chiaro e ben leggibile, l’indicazione del prezzo di vendita al pubblico, mediante l’uso di un cartello o con altre modalità idonee allo scopo”.

Quando sono esposti insieme prodotti identici dello stesso valore é sufficiente l’uso di un unico cartello.

Negli esercizi di vendita e nei reparti di tali esercizi organizzati con il sistema di vendita del libero servizio l’obbligo dell’indicazione del prezzo deve essere osservato in ogni caso per tutte le merci comunque esposte al pubblico. Per i prodotti confezionati che portano sull’imballaggio l’indicazione di un peso o di una capacità, è imposto l’obbligo di segnalare al consumatore un doppio prezzo di vendita: il prezzo di vendita del prodotto al pubblico ed il prezzo per unità di misura (chilo o litro). Questa doppia indicazione facilita il confronto di prezzo tra prodotti confezionati in misure differenti.

La trasparenza invoglia i clienti ad entrare in negozio

Per poter vendere è necessario allontanare il più possibile dal cliente la paura e l’incertezza.

E’ possibile trovare sempre nuovi modi per mettere un prezzo in vetrina, trasformando l’obbligo di legge in una opportunità da sfruttare a proprio vantaggio facendo leva sul bisogno di serietà e trasparenza dei clienti, con un immediato ritorno d’immagine.

Esenzioni

Sono esclusi dall’obbligo di indicare il prezzo, quei prodotti sui quali il prezzo di vendita al pubblico sia stato già impresso direttamente dal produttore in maniera chiara e con caratteri ben leggibili, in modo che risulti facilmente visibile al pubblico.

Gli esercizi che vendono oggetti preziosi, per ragioni di sicurezza, hanno facoltà di esporre il cartello dei prezzi di vendita visibile all’interno.

L’esclusione vale anche per la vendita di automezzi, opere d’arte e per gli edicolanti (per quanto riguarda giornali e riviste)

Pubblici Esercizi

Infine si ricorda che i pubblici esercizi hanno l’obbligo di esporre un listino prezzi, per i ristoranti visibile anche dall’esterno.

 

Potrebbe piacerti anche