VIGNA Calzature: riconosciuta “Bottega Storica”

Corso Mazzini 54/III/A Galleria Gessi - Faenza

Nella giornata di sabato 9 giugno VIGNA CALZATURE di Faenza è stata iscritta al n° 22 dell’Albo Comunale delle Botteghe e dei Mercati storici del Comune di Faenza con titolo ad esporre il relativo marchio distintivo di “Bottega Storica dell’Emilia-Romagna”.

Il negozio di calzature Vigna del Sig. Vigna Alberto (Classe 1929)  nacque  alla fine del 1966 con il rilascio da parte del Comune di Faenza, dell’autorizzazione amministrativa n. 2885 del 28/11/1966.

Il 3 Novembre 1966 il Sig. Vigna, proprietario dell’immobile, firmò il contratto di somministrazione di energia elettrica (dopo aver pagato 400 lire di bollo sul contratto) sottoscrivendo un prezzo di 32 lire al kW.

Nel 1968 vinse il premio per la Vetrina d’Europa

Fin dal primo anno di gestione l’attività si contraddistinse per le idee innovative del Sig. Vigna che nell’anno 1968 vinse il premio per la Vetrina d’Europa, grazie ad un originalissimo allestimento delle proprie vetrine espositive che inneggiavano all’unità d’Europa. L’allestimento fu realizzato nel 1966.

Sempre in quegli anni i principali commercianti del centro faentino, uniti nel Consorzio Pavona Moda Faenza di cui il Sig. Vigna era Presidente, organizzarono numerosi eventi di moda (in Comune, in Piazza, al Teatro Masini, al Baccarà di Lugo, al BullBull di Castrocaro, al Gufo di Brisighella) per oltre 10 anni.

Sulla passerella, oltre a Vigna Calzature, altri importanti nomi del commercio faentino tra cui Gioielleria Melandri, abbigliamento intimo Resta, Ottica Drei, Pellicceria Matatia, Profumeria Savorani, Molinella Boutique e Nuovo Stile per l’abbigliamento.

Le varie sfilate furono presentate da personaggi come Gianluigi Marianini, Alberto Lupo, Corrado Mantoni, Daniele Piombi e Anna Maria Gambineri e ad ogni evento erano sempre presenti in qualità di ospiti nomi noti dell’alta moda italiana.

L’attività è sempre stata gestita dal Sig. Vigna insieme alla moglie Sig.ra Rosanna Parrini. Nel tempo (alla fine del 1982) entrò a far parte dell’azienda anche la figlia Laurenzia, fino ad arrivare alla attuale gestione in capo alla terza generazione.

Ad oggi infatti il negozio è gestito dalla nipote del Sig. Vigna, Daniela Magistretti che ne ha preso le redini una decina di anni fa, insieme alla madre Laurenzia.

Il negozio è sempre stato un punto di riferimento per l’acquisto di calzature e accessori eleganti e di pregio, sia per i faentini che per la clientela proveniente da fuori città.

La consegna della targa Bottega Storica al Sig. Vigna Alberto è stata effettuata sabato pomeriggio, dal Sindaco di Faenza, Dott. Giovanni Malpezzi, dal Presidente Confcommercio Ascom Faenza Dott. Paolo Caroli e dal Direttore Dott. Francesco Carugati.

Faenza, 11 giugno 2018

Potrebbe piacerti anche