I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy. 
Energia Sicura Ascom Sportello Telefonia Rassegna Stampa

Ricerca nel sito

Formazione

AGGIORNAMENTO DIPENDENTI D.LGS.81/08

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
6 ore 02-05-2018 03-05-2018

AGGIORNAMENTO RLS 4 ORE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
4 ore 24-05-2018 24-05-2018

AGGIORNAMENTO RLS 8 ORE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 24-05-2018 25-05-2018

ANTINCENDIO BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
4 ore 28-05-2018 28-05-2018

AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
2 ore 28-05-2018 28-05-2018

AGGIORNAMENTO DIPENDENTI D.LGS.81/08

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
6 ore 18-06-2018 18-06-2018

CORSI DIPENDENTI D.LGS.81/08 - GENERALE E SPECIFICA BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 20-06-2018 21-06-2018
| vai all'elenco dei corsi |
Newsletter
iscrizione newsletter
Non sei associato? Iscriviti alla nostra newsletter !




REDA CARNI DI EMILIANI MAURIZIO RICONOSCIUTA 'BOTTEGA STORICA'

 
REDA CARNI DI EMILIANI MAURIZIO RICONOSCIUTA
Lunedì 19 marzo REDA CARNI di EMILIANI MAURIZIO di Reda (Via Birandola 72) è stata iscritta al n°21 dell'Albo Comunale delle Botteghe e dei Mercati storici del Comune di Faenza con titolo ad esporre il relativo marchio distintivo di “Bottega Storica dell'Emilia-Romagna”.
 
Nei primi anni del 1900 i coniugi FABBRI SANTE e SAMORINI ALDINA aprirono l'attività di macelleria in Via Reda 55 (poi diventato civico 151 e ora Via Birandola), davanti alla Fontana della frazione di Reda.
 
Nel 1927, oramai anziani, cedettero l'attività al nipote (detto Michilì) LIVERANI MICHELE fu ACHILLE (nato il 02/11/1900) che aveva già lavorato in una macelleria in centro a Faenza e la gestì insieme alla moglie Enrica Valenti (detta Rina).
 
Michilì non fece mai mancare la carne fresca a Reda, neanche durante il fronte della seconda Guerra Mondiale, come documentato anche da Ruggero Cimatti nel suo libro fotografico su Reda dal titolo “Am'arcord ad Reda”, una raccolta di testimonianze, aneddoti e foto, presentato il 21 maggio 2005 in Comune a Faenza.
 
Il 14/01/1966 il Comune di Faenza aveva rilasciato per l'attività di macelleria l'autorizzazione amministrativa n. 2721 per il negozio in Via Reda n. 151 (ex n. 55).
Negli anni entrò in attività anche il figlio LIVERANI ROMANO (detto Walter) e nel 1967 fu costituita una società di fatto.
 
Dopo 45 anni di gestione familiare, l'attività fu rilevata in data 03/08/1972 da PEZZI LUCIANO (Classe 1939) che divenne il titolare dell'autorizzazione amministrativa n. 15 rilasciata dal Comune di Faenza il 03/08/1972 per macelleria a Faenza, Frazione Reda in Via Reda n. 151 poi trasformato nel civico n. 359 a seguito di variazione toponomastica.
 
Il 01/08/1990 avvenne la cessione all'attuale titolare Emiliani Maurizio (Classe 1959) con rilascio dal Comune di Faenza dell'autorizzazione amministrativa n. 2496 del 21/08/1990.
Il 21/12/1993 venne effettuato un trasferimento dell'attività dal civico 359 al civico 337 per migliorie del locale (ampliamento superficie e presenza di servizio igienico) e infine, il 10/01/2001 fu effettuata dal Comune di Faenza una variazione toponomastica d'ufficio che modificò l'indirizzo da Via Reda 337 a Via Birandola 72.
 
Ancora oggi Emiliani Maurizio, insieme alla moglie Bassi Giuliana (sua collaboratrice dal 15/01/1991) gestisce la macelleria, continuando a garantire alla frazione di Reda carne di qualità sempre fresca oltre a numerosi preparati pronti a cuocere e prodotti di gastronomia della migliore tradizione romagnola, costituendo per la frazione di Reda un punto di riferimento per la spesa quotidiana.
Emiliani Maurizio inoltre riveste dal 2014, la carica di Presidente del Sindacato Macellai aderente a Confcommercio Ascom Faenza (in precedenza ne era Vice Presidente).
 

Il Sindacato conta circa 20 macellerie aderenti e sempre attive in iniziative di promozione, tra cui la sponsorizzazione del Basket faentino, ma anche iniziative di beneficienza (Emiliani e altri colleghi macellai, a Febbraio scorso, si sono recati nelle zone del centro Italia - colpite dal terremoto del 2016 e dall'emergenza neve nel periodo invernale – per donare tremila euro ad una famiglia di allevatori del posto che ha perso la casa).
 
La consegna della targa Bottega Storica al Sig. Emiliani Maurizio ed alla moglie Bassi Giuliana è stata effettuata questo pomeriggio, dal Sindaco di Faenza, Dott. Giovanni Malpezzi, dal Presidente Confcommercio Ascom Faenza Dott. Paolo Caroli e dal Direttore Dott. Francesco Carugati.


Faenza, 19 marzo 2018
CONFCOMMERCIO ASCOM FAENZA

19-03-2018