I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy. 
Energia Sicura Ascom Sportello Telefonia Rassegna Stampa

Ricerca nel sito

Formazione

AGGIORNAMENTO DIPENDENTI D.LGS.81/08

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
6 ore 02-05-2018 03-05-2018

AGGIORNAMENTO RLS 4 ORE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
4 ore 24-05-2018 24-05-2018

AGGIORNAMENTO RLS 8 ORE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 24-05-2018 25-05-2018

ANTINCENDIO BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
4 ore 28-05-2018 28-05-2018

AGGIORNAMENTO ANTINCENDIO BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
2 ore 28-05-2018 28-05-2018

AGGIORNAMENTO DIPENDENTI D.LGS.81/08

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
6 ore 18-06-2018 18-06-2018

CORSI DIPENDENTI D.LGS.81/08 - GENERALE E SPECIFICA BASSO RISCHIO

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
8 ore 20-06-2018 21-06-2018
| vai all'elenco dei corsi |
Newsletter
iscrizione newsletter
Non sei associato? Iscriviti alla nostra newsletter !




NEWS AREA LAVORO

 
NEWS AREA LAVORO
  1. Sgravio contributivo per giovani - 
  2. Obbligo assunzione lavoratori disabili - 
  3. Dal 01 luglio 2018 pagamento delle retribuzioni con strumenti tracciabili - 
  4. Welfare aziendale e abbonamento ai trasporti pubblici - 

1)
La  legge  di  Bilancio  2018  (L.  n.  205/2017) ha previsto un'agevolazione  per favorire  l'occupazione  giovanile: infatti i  datori  di  lavoro,  che  assumeranno  dal  1.01.2018 giovani con meno di 30  anni di età (35 anni limitatamente al 2018), potranno beneficiare di una riduzione contributiva, pari al  50%  degli  oneri  previdenziali,  al  massimo  per  36  mesi,  entro  il  tetto  massimo  di  3.000  euro  annui.  Il bonus può essere fruito anche in relazione alle  conversioni  di  rapporti  di  apprendistato  o  a  termine  di  giovani.
Lo  sgravio  diventa  del 100% dei contributi  nel  caso  in  cui  le  imprese  operino  in  Abruzzo,  Molise,  Campania,  Basilicata, Sicilia, Puglia, Calabria e Sicilia, oppure se le imprese assumono studenti che abbiano già  svolto attività di alternanza scuola-lavoro presso la stessa azienda.
Tuttavia, è necessario che tali soggetti non siano mai stati occupati, in precedenza, con un rapporto di  lavoro subordinato a tempo indeterminato e i datori di lavoro non devono aver effettuato licenziamenti  individuali per giustificato motivo oggettivo o licenziamenti collettivi nella stessa unità produttiva per la quale si intende procedere all'assunzione agevolata, nei 6 mesi precedenti.
 
2)
Come precisato dal Ministero del Lavoro con la nota 23.01.2017 n. 41/454, dal 01.01.2018 l'obbligo di assunzione del lavoratore  disabile anche da parte di datori  di  lavoro  con  un  numero  di  dipendenti  da  15  a  35 dovrà  essere  assolto  entro  60  giorni  dal  raggiungimento  della  soglia  dei  15  dipendenti computabili.
Inoltre entro  il  31.01.2018  tutti  datori di lavoro con  almeno  15  dipendenti  devono  trasmettere  agli  uffici  provinciali competenti il prospetto informativo annuale da cui risulti la propria situazione occupazionale, rispetto al 31.12 dell'anno precedente, relativa agli obblighi di assunzione di personale disabile o appartenente  a categorie protette.
 
3)
In  base  alla  legge  di  Bilancio  2018,  dal  1.07.2018,  il  pagamento  delle  retribuzioni  dovrà  essere eseguito  con  modalità  e  forme  che  escludano  l'uso  del  contante.
Infatti,  saranno  ammessi  esclusivamente, quali forme di pagamento, il bonifico su conto identificato da codice Iban indicato dal  lavoratore, gli strumenti di pagamento elettronico, i contanti presso lo sportello bancario o postale  dove  il  datore  di  lavoro  abbia  aperto  un  conto  corrente  di  tesoreria  con  mandato  di  pagamento  e  l'emissione di assegno consegnato direttamente al lavoratore.
Tale  novità  non  si  applica  al  pagamento  delle  retribuzioni  di  rapporti  di  lavoro  con  la  pubblica  amministrazione  e  quelle  rientranti  nell'ambito  di  applicazione  dei  contratti  collettivi  nazionali  per  gli  addetti a servizi familiari e domestici.
 
4)
La legge di Bilancio 2018 (L. n. 205/2017) ha previsto l'esenzione dall'imponibilità dell'abbonamento ai  trasporti  pubblici,  concesso  ai  dipendenti  dal  datore  di  lavoro  come  alternativa  ai  premi  di  risultato.  Tuttavia,  è  necessario  che  questo  “premio”  sia  concesso  alla  generalità  o  a  categorie  omogenee  di  dipendenti  dal  datore  di  lavoro,  mentre  non  è  obbligatorio  che  sia  stipulato  un  accordo  o  una  convenzione con il prestatore del servizio di trasporto.   Il  datore  di  lavoro  ha  a  disposizione  3  diverse  modalità  operative:  pagamento  diretto  al  vettore,  erogazione al dipendente o rimborso spese.   

10-01-2018