I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Cookie Policy. 
Energia Sicura Ascom Sportello Telefonia Rassegna Stampa

Ricerca nel sito

Formazione

PRIMO SOCCORSO 12 ORE

DURATA PERIODO DI
SVOLGIMENTO
12 ore 26-06-2018 28-06-2018
| vai all'elenco dei corsi |
Newsletter
iscrizione newsletter
Non sei associato? Iscriviti alla nostra newsletter !




INL: LAVORO INTERMITTENTE E ASSENZA DEL DVR - RIQUALIFICAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO

 
INL: LAVORO INTERMITTENTE E ASSENZA DEL DVR - RIQUALIFICAZIONE DEL RAPPORTO DI LAVORO
L'Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL), con la lettera circolare n. 49 del 15 marzo 2018, ha fornito alcune precisazioni in merito alle violazione delle disposizioni di cui all'art. 14 D.Lgs. n. 81/2015 ed in particolare del divieto di stipula del contratto di lavoro intermittente in assenza della valutazione dei rischi.
 
Nel confermare l'orientamento della giurisprudenza recente in materia, l'Ispettorato del Lavoro ha evidenziato che “alla violazione della norma imperativa di cui all'art. 14, comma 1, lett. c) consegue la trasformazione del rapporto di lavoro in un rapporto subordinato a tempo indeterminato che normalmente, in ragione del citato principio di effettività delle prestazioni, potrà essere a tempo parziale“.

Pertanto, il contratto di lavoro intermittente in Azienda che non ha effettuato la valutazione dei rischi, si trasforma in un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato.

05-04-2018